Visitare Roma: San Pietro

Roma Hotel degli Imperatori

Piazza San Pietro fu realizzata tra il 1656 ed il 1667 dall'architetto Gian Lorenzo Bernini. La piazza, tra le più famose al mondo, si trova proprio davanti alla Basilica di San Pietro, nella città del Vaticano ed è uno dei capolavori dell'architettura barocca.
Quando il Bernini accettò il lavoro da Papa Alessandro VII, si trovò davanti alla difficoltà di realizzare la giusta prospettiva tra la piazza, la cupola del Michelangelo e la facciata della Basilica.

La geniale soluzione del Bernini fu quella di inventare un imponente colonnato che circondasse la piazza senza sovrapporsi agli edifici già esistenti, tra cui l'alloggio papale da dove si affacciava il papa per la benedizione e che ne tracciasse la forma divisa in due corpi distinti: il primo a pianta trapezoidale, accompagna la vista dello spettatore verso l'entrata della basilica; il secondo assume l'aspetto maestoso di due emicicli di forma ellittica.
Il famoso colonnato della piazza San Pietro, composto da 4 file di 284 colonne e 88 pilastri, crea un gioco monumentale e suggestivo che delimita la piazza, pur senza di fatto chiudere alcuno spazio.

Il Bernini, conoscendo molto bene la prospettiva ottica, riesce in questo modo a dare la sensazione che la facciata della Basilica si avvicini alla piazza e questa capacità illusionistica è tipica dell'arte barocca, che riesce sempre ad ottenere un effetto spettacolare.
Praticamente questo colonnato è più una scultura che un'opera architettonica.
La balaustra sopra le colonne è decorata da 140 statue di Santi.
In basso, un'enorme scalinata con ai lati le statue di San Pietro e San Paolo.
Al centro della piazza due grandi fontane e l'obelisco vaticano, portato a Roma da Caligola; fu Sisto IV ad ordinare il trasloco dalla sede originale. Ci vollero 4 mesi e molti uomini con molti macchinari.